L'inizio di una nuova avventura

Durante un incontro un mio amico mi ha raccontato che aveva partecipato ad una serata astronomica con un suo vecchio collega dell'università in cui avevano analizzato la distanza tra stelle doppie con un metodo di interferenza (vedi ad esempio il sito dell'UAI). Durante la spiegazione delle attività mi ha fatto notare come sono cambiate le tecniche per fare fotografia astronomica con l'avvento dei CCD. Spinto dalla curiosità ho voluto vedere cosa è cambiato rispetto a venti anni fa quando mi cimentavo, con scarso successo, nella fotografia astronomica con pellicola e la cosa che salta all'occhio è che mentre prima si facevano singole foto con tempi lunghi, adesso si fanno molte foto con tempi più brevi che poi vengono elaborate attraverso specifici software per combinarli insieme. 

Dopo un giro veloce su Internet per cercare informazioni è nato in me il desiderio di provare queste nuove tecniche e da li è cominciata questa piccola, grande, nuova avventura.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>